CORTE DELLE DOLOMITI ex Villaggio ENI a Borca di Cadore

Tra il ’54 e il ’63, Edoardo Gellner costruisce, su incarico di Enrico Mattei, il villaggio vacanze di Borca di Cadore. Una “architettura sociale” che, senza facili mimetismi, sceglie la via della modernità stilistica, dell’unitarietà progettuale e del rispetto ambientale, per un villaggio in cui, secondo lo stesso Gellner, “una concezione architettonica innovativa annulla ogni legame tra estetica e distinzione sociale”.
Dal 2005 lo studio Umbrella ha l'incarico di valorizzare, attraverso il progetto di ufficio stampa, il rigoroso piano di ripristino del villaggio realizzato dall’impresa MI.NO.TER. spa, con particolare attenzione per il linguaggio architettonico e per gli aspetti ambientali e sociali inscindibili dalla committenza originaria. Inoltre Mi.NO.TER alla fine del 2005, dota il villaggio di un’ innovativa Spa, l’unica esistente in tutto il comprensorio e nel 2007 dà inizio all’ampliamento previsto da Gellner e mai realizzato, di 12 edifici bifamiliari prefabbricati in legno secondo le prescrizioni di Casaclima di Bolzano.

www.cortedelledolomiti.it